Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Target di lettura Elementari, età 6-10

Trovati 37334 documenti.

Mostra parametri
Fattoria
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Nigelli, Benedetta <illustratrice>

Fattoria / Benedetta Nigelli

Edizioni del borgo, 2022

Abstract: Tocca e scopri gli animali della fattoria...

Frutti di stagione
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Nigelli, Benedetta <illustratrice>

Frutti di stagione / Benedetta Nigelli

Edizioni del borgo, 2022

Abstract: Tocca e scopri i frutti di stagione...

C'è una macchia sul mio disegno!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Balducci, Marianna <1985->

C'è una macchia sul mio disegno! / Marianna Balducci

Savignano sul Rubicone : Sabir, 2022

Lallero

Abstract: Max sogna di diventare un grande artista, ma qualcosa sembra minacciare i suoi piani... Una macchia, poi un buco, persino una cacca e un terribile alieno stanno per cambiare il destino del suo disegno!Una buffa storia che parte da un foglio di carta e, gag dopo gag, ci rivela che anche gli errori a volte possono trasformarsi nell'inizio di qualcosa di sorprendente. Età di lettura: da 3 anni.

Lo sguardo oltre il confine
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mannocchi, Francesca <1981->

Lo sguardo oltre il confine : [dall'Ucraina all'Afghanistan, i conflitti di oggi raccontati ai ragazzi] / Francesca Mannocchi

Milano : DeAgostini, 2022

Abstract: Il profumo dei cedri libanesi, il colore ocra del tardo pomeriggio afghano, il sorriso di un uomo siriano che in silenzio studia un'ospite straniera per capire se raccontarle la propria storia. Sono solo alcune delle nitide immagini che vedremo attraverso lo sguardo oltre il confine di Francesca Mannocchi, giornalista di guerra sul campo che da molti anni porta nelle nostre case la cronaca di ciò che succede attorno a noi, nelle regioni di Iraq, Libano, Afghanistan, Libia, Siria, fino alle città dell'Ucraina. Paesi distanti e diversi dal nostro solo in apparenza, le cui vicende ci interessano da vicino perché fanno parte dell'oggi che conosciamo, con gli attacchi terroristici, le rivoluzioni, la povertà, le ondate migratorie. Francesca ci conduce nei territori di guerra in un viaggio fatto di luoghi, culture e tradizioni antiche, ma soprattutto di persone, adulti e ragazzi, vite vere di superstiti e combattenti chiamati a difendere la propria casa, i propri diritti, il proprio futuro. Una preziosa testimonianza diretta per ricostruire l'ingarbugliata trama della Storia, perché capire il passato aiuta a districarsi nel presente e, forse, a cambiare il domani. Età di lettura: da 12 anni.

Il mistero del cucciolo scomparso
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Soukupová, Petra <1982->

Il mistero del cucciolo scomparso / Petra Soukupová ; illustrazioni di Tereza Ščerbová ; traduzione di Letizia Kostner

Beisler, 2022

Abstract: Martina frequenta la quarta elementare e desidera un cane tutto per sé. Ma quando finalmente il cucciolo arriva, il desiderio si trasforma in delusione. Fiocco è sordo, ha un carattere difficile e in molti nel villaggio lo temono. Un giorno la bambina lo trova morto sul ciglio della strada. Da quel momento Martina non si dà pace: affiancata dai suoi amici, inizia le indagini per trovare il colpevole di tanta crudeltà. Tra pedinamenti e perquisizioni, prima di arrivare alla verità, si imbatterà nei segreti che legano fra loro gli adulti del villaggio e le loro complicate relazioni.

Vento del nord
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Paulsen, Gary <1939->

Vento del nord / Gary Paulsen ; prefazione di Davide Morosinotto ; traduzione di Maurizio Bartocci

Il Battello a vapore, 2022

Abstract: Quando un'epidemia mortale raggiunge il piccolo villaggio di pescatori dove vive, Leif è costretto a scappare per mare su una minuscola canoa. Viaggia verso nord, seguendo il vento, tra i fiordi, incalzato dalle forze della natura, aiutato dai delfini e minacciato da orsi, balene, orche e rapaci. Leif sa solo da cosa fugge e non conosce la sua destinazione, ma il viaggio lo porterà a fare scoperte da mozzare il fiato, fino a quella più importante: chi è davvero.

La linea che separa le cose
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Calì, Davide <1972->

La linea che separa le cose / Davide Calì ; illustrazioni di Alessandro Baronciani

Mondadori, 2022

Abstract: Due treni si incrociano, sui binari di questa storia, due viaggi riecheggiano l'uno nell'altro. Il treno Eurostar con cui Thomas, ormai adulto, torna a casa da Londra, lasciandosi un amore finito alle spalle, e il vecchio treno locale che trent'anni prima aveva portato lui, bambino, dal paesino di Beauvais fino a Parigi, per il suo primo viaggio da solo dopo un altro amore finito, quello tra i suoi genitori. Thomas si interroga sul momento in cui si oltrepassa un confine: quella linea che nella vita segna un prima e un dopo, un distacco, forse irrimediabile, da quelli che eravamo prima che l'infanzia finisse, che l'amore finisse. Prima che scegliessimo la nostra strada. Una linea a volte invisibile, ma inevitabile. Le parole lievi di Davide Calì e le immagini poetiche di Alessandro Baronciani ci accompagnano lungo questa linea, che per ognuno di noi corre sui binari dell'oggi e insieme ripercorre quelli del passato.

Il sole splende ancora
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gruenbaum, Michael <1930-> - Hasak-Lowy, Todd <1969->

Il sole splende ancora : un ragazzo a Terezín / Michael Gruenbaum con Todd Hasak-Lowy ; traduzione italiana e cura di Matteo Corradini

Roma : Lapis, 2022

Abstract: È il 1939, Misha ha nove anni quando la sua infanzia tranquilla viene sconvolta dall'occupazione nazista di Praga. La sua famiglia viene dapprima obbligata a spostarsi nel ghetto poi, dopo la morte del padre, il ragazzo viene deportato con sua madre e la sorella nel campo di Terezín, dove il padre ha già trovato la morte. All'arrivo, li separano. Misha vivrà nella stanza 7 dell'edificio L417 assieme ad altri 40 bambini per due anni e mezzo. Un luogo piccolo e inospitale, dove sono costretti a convivere con la fame e la disperazione. Si comincia a sussurrare di convogli che partono da Terezín per altri campi di lavoro, serpeggiano i nomi di Auschwitz e Birkenau ma nessuno dei ragazzi sa realmente cosa siano. In quel dolore un ragazzo ha lo sguardo della speranza e della forza: è Franta, un ventenne che diventa il loro punto di riferimento di tutti i ragazzi della baracca. È lui a forgiare il loro spirito di squadra: «Non lasceremo che nulla ci separi dalla nostra umanità». Si fanno chiamare Nesharim, (aquile in ceco) e si sostengono a vicenda in una straordinaria storia di coraggio. Il valore di uno è la forza di tutti. Molti degli amici di Michael vengono deportati. Anche Misha viene fatto salire su un convoglio insieme alla sorella e alla mamma ma è solo grazie all'astuzia di quest'ultima che i tre, alla fine, avranno salva la vita. Michael verrà liberato nel maggio del 1945, quando ha quasi 15 anni.

Nel modo in cui cade la neve
5 0 0
Materiale linguistico moderno

Doom, Erin <pseudonimo>

Nel modo in cui cade la neve / Erin Doom

Milano : Magazzini Salani, 2022

Abstract: Ivy è cresciuta fra laghi ghiacciati e boschi incontaminati, circondata dalla neve che tanto ama. Ecco perché, quando rimane orfana ed è costretta a trasferirsi in California, riesce a pensare soltanto a ciò che si è lasciata indietro. Il Canada, la sua terra, e un vuoto incolmabile. Tra quelle montagne c’è il passato a cui la ragazza è tanto legata, lo stesso che, a sua insaputa, le ha cucito addosso un segreto pericoloso. Adesso l’unica famiglia che le rimane è quella di John, il suo dolcissimo padrino. Le basta poco, però, per capire che il figlio di John, Mason, non è più il bambino sdentato che da piccola ha visto in foto. Ormai è cresciuto e ha gli occhi affilati di una bestia selvatica, un volto simile a un covo di ombre. E quando le sorride torvo per la prima volta, incurvando le labbra perfette, Ivy si rende conto che la loro convivenza sarà più difficile del previsto. Mason, infatti, non la vuole lì e non fa niente per nasconderlo. Mentre tenta di restare a galla tra le onde impetuose della sua nuova vita in riva all’oceano, il Canada e i suoi misteri non smettono di tormentare Ivy. Riuscirà il suo cuore, candido come la neve, a fiorire ancora vincendo il gelo dell’inverno?

Domani, a scuola!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Jadoul, Émile <1963->

Domani, a scuola! / Émile Jadoul

Babalibri, 2022

Abstract: Domani sarà il primo giorno di scuola per il piccolo pinguino Leone, ma lui non è troppo convinto. Il suo amico Dario il pesciolino e il suo fratellino Mattia non devono andarci, sono così fortunati! «È troppo lontana la scuola, le mie zampette sono troppo corte per camminare fino a là!», dice alla mamma, «aspetto che sia più vicina a casa». Ma la mamma gli spiega che la scuola non ha le gambe per andare a lui. Il piccolo Leone però non si lascia convincere facilmente: non vuole lasciare il suo fratellino, la mamma si annoierà senza di lui e poi che cosa succederà se dovrà fare pipì o magari sarà stanco? «La giornata passerà in fretta» lo rassicura il papà, mentre Mattia gli promette che lo aspetterà, custodendo il suo orsetto al sicuro fra le sue braccia.

Quando fuori piove
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tammaro, Martina <1995-> - Mattina, Erika <1997->

Quando fuori piove / Martina Tammaro e Erika Mattina

Rizzoli, 2022

Abstract: Martina ha poco più di vent'anni e si sta riaffacciando alla vita dopo esserne stata messa alla prova duramente nel corpo e nello spirito. Unica regola di questa rinascita? Non innamorarsi. Ma, si sa, il cuore se ne frega delle regole imposte dal cervello e così Martina inciampa in Erika, bellissima, misteriosa e taciturna, e si perde nei suoi profondi occhi neri come mai le era accaduto prima. Comincia così una storia delicata e bizzarra, che trova entrambe curiose e stranite, un sentimento fatto di passione e incertezze, di dolcezza e paura. Paura di chiamare amore un'emozione nata dove nessuno si aspettava di trovarla. Paura di leggere sul volto delle persone care disapprovazione e delusione. Paura di perdere se stesse rifiutando di ascoltare la propria anima. Paura di vivere nella "anormalità". Ben presto Martina ed Erika scopriranno che quello che viene definito "non normale" a volte può essere straordinario e che, combattendo insieme mano nella mano, il mondo fuori fa un po' meno paura.

Il Club del ciclo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Saccarola, Sally

Il Club del ciclo / Sally Saccarola

Mondadori, 2022

Abstract: “Il fatto che il Club del Ciclo ci avesse messo così poco ad attecchire nella vita di tutte rivelava l’esistenza di un bisogno collettivo che Jenny, fino a poco tempo prima di incontrare Diana, credeva di essere la sola ad avvertire. Ogni donna invece aveva bisogno delle altre donne. Erano una famiglia, non c’era un altro modo di definirla.” Jenny è all’inizio del suo terzo anno di liceo quando si ritrova in una nuova città, in una nuova casa, in una nuova scuola. Suo papà ha accettato un lavoro a Milano, e così dalla cittadina di provincia in cui è cresciuta Jenny si ritrova sbalzata nella metropoli a doversi costruire una nuova vita da zero. Sua mamma è morta quando era piccola e lei si è formata in mezzo ai maschi, non sa cosa significhi diventare una donna: quando le sono venute le prime mestruazioni non sapeva letteralmente cosa fare. Ma è proprio grazie alle mestruazioni improvvise che la colgono di sorpresa nella sua nuova scuola che conosce Diana, che oltre all’assorbente presta a Jenny una felpa da legarsi in vita per nascondere il danno. Quella è solo la prima scintilla di un’amicizia indissolubile e travolgente. È con Diana, infatti, che Jenny decide di fondare il “Club del Ciclo”, una chat per le ragazze della scuola, un luogo sicuro in cui tutte possono riunirsi, sollevare domande e trovare risposte su cosa vuol dire diventare donna e cercare di cambiare insieme una società che a volte sembra fare di tutto per rendere la cosa più complicata possibile.

Ancora una fermata
0 0 0
Materiale linguistico moderno

McQuiston, Casey <1991->

Ancora una fermata / Casey McQuiston ; traduzione di Martina Del Romano

Mondadori, 2022

Abstract: August Landry ha ventitré anni e ha trascorso gli ultimi cinque spostandosi da una città - e università - a un'altra. Cinica e disincantata, non si fida di nessuno e porta sempre con sé un coltellino svizzero perché, come le ha insegnato sua madre, "è meglio non farsi cogliere impreparate". Quando decide di trasferirsi a New York, non ha grandi aspettative. Dopotutto è cresciuta pensando che non ci sia alcuna "magia" nella vita, che le storie d'amore tanto celebrate nei film non esistano e, soprattutto, che possiamo contare solo su noi stessi perché, in fondo, siamo soli al mondo. Mai e poi mai potrebbe immaginare che proprio nei suoi eccentrici coinquilini troverà la famiglia che le è sempre mancata e un posto da poter finalmente chiamare casa. E, soprattutto, che i suoi viaggi quotidiani in metropolitana diventeranno qualcosa di eccitante. Chi poteva pensare, infatti, che nella sua vita sarebbe piombata lei, Jane, la ragazza con la giacca di pelle nera che August incontra ogni volta che prende la linea Q. Jane, la parte migliore della sua giornata. Sarebbe davvero tutto perfetto se non fosse che la ragazza sembra incapace di scendere, da quel vagone della metro. Ma August non è una che si arrende facilmente e farà di tutto, compreso ciò che del suo passato aveva cercato di lasciarsi alle spalle, pur di "salvarla". E forse salvare anche se stessa imparando che, alla fine, vale la pena iniziare a credere in qualcosa. E negli altri.

Grossi baci bavosi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mr Tan <1981-> - Le Feyer, Diane <1980->

Grossi baci bavosi / Mr Tan, Diane Le Feyer

Becco Giallo, 202022

Abstract: «Jennyfer è davvero un incubo. È appiccicosa come una gomma da masticare al miele... insopportabile! E io che pensavo di aver creato il peggior incubo al mondo con Owen... Devo chiedere la ricetta ai genitori di Jennyfer!». Quando Jennyfer, autoproclamatasi «migliore amica» di Adele Crudele, decide di non abbandonarla mai più, scatta l'angoscia! Nonostante tutti i suoi sforzi, Adele non riesce proprio a farle capire che... be', questa amicizia non è reciproca... Ma come si fa a sbarazzarsi di una tipa così appiccicosa? Dovrà per forza inviarle dei messaggi crudeli...

Quante forme!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Castagna, Raffaella <illustratrice>

Quante forme! / illustrazioni di Raffaella Castagna

Roma : Lapis, 2022

Abstract: Che forma ha il gomitolo? E il pesciolino? Il pacco regalo è quadrato, il gomitolo è tondo, l’aquilone ha la forma di un rombo… Sfila la carta e scopri le forme degli oggetti che ti circondano! Osserva per riconoscere, scorri per scoprire, impara a nominare.

Jo la fuoriclasse
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wildner, Martina <1968->

Jo la fuoriclasse / Martina Wildner ; traduzione dal tedesco di Anna Patrucco Becchi

LNF junior, 2022

Abstract: Jo ama il calcio, ha talento e il suo sogno è giocare nella Nazionale. Proprio per migliorare, è costretta a entrare – unica ragazza – nella squadra maschile della sua città, i Biancazzurri. Fin dal principio per lei è un inferno: non solo i maschi giocano in maniera molto più aggressiva e veloce, ma soprattutto non la considerano parte della squadra, la isolano e la colpevolizzano per ogni errore. Tuttavia l'ostacolo più grande per Jo è proprio la sua insicurezza di adolescente, che solo lei può riuscire a superare mettendo in campo la sua tenacia e il supporto delle persone più impensate. Martina Wildner racconta di pregiudizi e stereotipi di genere, di sport e di ambizioni, ma soprattutto narra la storia di una ragazza appassionata di calcio che si gioca tutto in una calda estate.

Le regole della rabbia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mapi <1965->

Le regole della rabbia / Mariapaola Pesce

Pelledoca, 2022

Abstract: Sembra che ormai niente sia destinato a essere facile per Suzi. Prima la pietà di insegnanti e personale scolastico per la perdita della madre, poi l'arresto del padre, implicato in una storia di tangenti, infine la derisione dei compagni. Il dolore di Suzi, la solitudine, la fatica di adattarsi a un luogo in cui non si riconosce, si trasformano rapidamente in odio e desiderio di farla finita. Ma non da sola: devono pagarla anche e soprattutto i suoi compagni. Suzi deve solo studiare bene come e a chi far provare tutto il suo dolore e tutta la sua paura. Ma non ha fatto i conti con Isabella, la nuova bidella del suo piano. È giovane, carina e ha la passione del giardinaggio. Sembra una persona felice in maniera sincera. Fin dai primi giorni di scuola, Isabella le offre un riparo quando ha bisogno di stare sola, una difesa dalle attenzioni esagerate dei compagni, una scusa per rientrare più tardi alla casa famiglia. Suzi però non può permettere che Isabella penetri la sua corazza, finendo per ostacolare il suo piano. Così, presto, si allontana anche da quest'unica occasione di libertà. Il vortice di rabbia e dolore in cui è precipitata la sta isolando da tutto, in una spirale destinata a portarla verso un epilogo che potrebbe segnarla per sempre.

Respiro
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ferrara, Antonio <1957->

Respiro / Antonio Ferrara

Einaudi ragazzi, 2022

Abstract: Una storia sull'importanza di nominare e condividere le proprie emozioni, sul dialogo tra generazioni, sul coraggio di mettersi in gioco superando i luoghi comuni e sul timore del giudizio degli altri. Un libro da leggere con il fiato sospeso, come una poesia recitata in un solo respiro. È fatta di respiri. Di parole che vivono di vita nuova. Che battono al ritmo del cuore. Tullio la ama, la poesia, quasi quanto ama Silvia, la compagna di classe che ha occhi che ti frugano dentro. Ma confessarle quello che prova è davvero un'impresa...

La rivincita dei matti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Baccalario, Pierdomenico <1974->

La rivincita dei matti / Pierdomenico Baccalario

Milano : Mondadori, 2021

Abstract: Agnese, che tutti chiamano Steno, nell'estate del 1982 ha tredici anni. È l'estate magica in cui l'Italia di Paolo Rossi ed Enzo Bearzot vincerà i Mondiali di calcio contro la Germania Ovest. Ma è anche l'estate in cui lo zio Arturo Praz, detto Leggenda, si mette in testa di giocare la sua partita, raccogliendo i vecchi amici per sfidare, il giorno della finale, gli infermieri del manicomio. Già, perché Arturo, Bones, Mario, Bobi e tutti gli altri sono legati da un passato comune: sono ex pazienti del Collegio - è così che chiamano l'ospedale psichiatrico della città - e ne sono usciti grazie a un dottore rivoluzionario e gentile, uno che ha cambiato il mondo: Franco Basaglia. In sella alla Vespa dello zio, lanciata per le strade di una Trieste avvolgente e carica di fascino, Steno segue le incredibili avventure della squadra dei matti a cui, scopre a un certo punto, è legato anche il destino della Nazionale azzurra. Arturo e i suoi compagni cercheranno la loro rivincita, portando sul campo rabbia, paura, speranze e ogni scintilla della propria esistenza, per dimostrare che diverso e normale significano spesso la stessa identica cosa. Il romanzo ispirato e appassionante di un grande scrittore: un inno al valore della diversità, una storia popolata di personaggi indimenticabili che si muovono sul palcoscenico di una città magica.

Eccoci ancora qui
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Albertalli, Becky - Silvera, Adam <1990->

Eccoci ancora qui / Becky Albertalli, Adam Silvera ; traduzione di Roberta Verde

Mondadori, 2022

Abstract: Ben è riuscito a sopravvivere al primo anno di college eppure si sente più incasinato che mai. Le lezioni sono una faticaccia e il suo lavoro part-time con il padre è anche peggio. Per fortuna nella sua vita ora c'è Mario, suo compagno di scrittura creativa, ma anche insegnante personale di spagnolo (e di baci appassionati). Allora perché non riesce a smettere di pensare a un certo ragazzo del suo passato? Arthur è di ritorno a New York dopo due anni, pronto a conquistare Broadway come miglior... stagista dell'assistente di un regista di teatro off. Certo, passerà l'estate lontano da Mikey, il suo ragazzo, ma la loro relazione è abbastanza forte da resistere alla distanza. Ecco perché non è un grosso problema che il suo ex Ben torni in scena. Né che sia accompagnato da un misterioso ragazzo. Entrambi cercano di concentrarsi sul loro futuro, eppure non fanno che incontrarsi. L'universo li vuole forse costringere a chiedersi se sono destinati a essere una coppia? Forse no. Dopotutto, le cose non hanno funzionato la prima volta. Forse sì. Dopotutto, le scintille continuano a volare. Forse, invece, li sta solo invitando a brindare ai nuovi inizi e a due vecchi amici che si ritrovano insieme ancora una volta!